Le Montagne d'inverno hanno un grande fascino, la Neve , il sole e il Vento cambiano continuamente il paesaggio
I corsi Base sono il miglior modo per imparare a riconoscere i pericoli e a muoversi in ambiente Innevato
Nella sezione "Gite" potrai Trovare le escursioni che organizziamo e accompagniamo ogni anno
Nel Corso di Sci Alpinismo Avanzato ci si muove anche in ambiente Glaciale
I corsi progrediti sono il miglior modo per conoscere i materiali e imparare le tecniche di sicurezza in montagna

 

News Gite

Settembre 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati del feed

Test del DAV sugli ARTVA

arva2-copia-300x175I test del club alpino tedesco (DAV) su 14 dispositivi per la ricerca dei sepolti in valanga. Una tabella esclusiva per gli appassionati della neve vergine

Speciale per gli appassionati della neve vergine. Mount City è in grado di proporre in un’accurata tabella elaborata da tecnici della materia una sintesi dei test effettuati dal club alpino tedesco (DAV) con le funzionalità principali di 14 apparecchi per la ricerca in valanga (ARTVA). Di ogni dispositivo sono state verificate le caratteristiche proposte dal fabbricante quali la facilità di localizzazione del sepolto, la precisione in caso di seppellimenti profondi e la gestione della ricerca di più travolti dotati di ARTVA che trasmettono contemporaneamente.

Nati nel 1940 per merito di un ufficiale dell’esercito svizzero, gli apparecchi rice trasmittenti per la ricerca in valanga hanno il contribuito a fare dello scialpinismo un’attività sportiva diffusa e, quel che conta, relativamente sicura. Come riferisce Hermann Brugger, tra i maggiori specialisti di medicina di montagna (ARTVA, Manuali del Club Alpino Italiano, 2009), mentre il numero di sciatori fuoripista si è quintuplicato negli ultimi trent’anni nei paesi europei e nord americani, la mortalità media causata da valanghe si aggira intorno alle 150 persone all’anno e questa cifra è rimasta più o meno invariata. E il motivo dipende sicuramente anche o soprattutto dall’impiego di questi apparecchi portatili un tempo analogici e oggi in gran parte digitali.

Tra i più recenti test effettuati sui vari modelli in commercio, di notevolissimo valore sono quelli che proponiamo. Sono stati realizzati la scorsa stagione dal Deutscher Apenverein, il maggior club alpino europeo per numero di iscritti. Nella tabella che qui è possibile scaricare, trovate i risultati dei test e le funzionalità principali di ciascun apparecchio.

I dati si riferiscono a 14 diffusi modelli a 3 antenne (con l’eccezione di uno) prodotti da cinque differenti aziende: Arva, Bca, Mammut, Pieps e Ortovox. Com’è possibile constatare consultando anche la tabella originale dell’“Avalanche Transcreiver test 2013/2014”, di ogni modello vengono fornite valutazioni sul segnale di ricerca (max range), sulla ricerca primaria verso un trasmettitore orizzontale, sulla ricerca primaria verso un trasmettitore verticale, sulla ricerca fine, sulla ricerca fine con 0,5 m di seppellimento e con artva del travolto in verticale, sulla ricerca di più persone sepolte (ricerca multipla).

Il test è stato effettuato dal Gruppo di ricerca per la sicurezza del Club alpino tedesco di cui fanno parte Florian Hellberg, Thomas Exner, Sophia Steinmuller e Christoph Stelzer. Nell’analisi dei vari modelli sono stati adottati i criteri fissati in questi casi dalla commissione Ikar. In linea di massima, dai test emerge che la maggior parte dei dispositivi “user friendly” oggi in commercio a prezzi abbordabili forniscono prestazioni più che soddisfacenti insieme con una notevole facilità d’impiego una volta apprese le modalità per la ricerca.

Una particolare raccomandazione viene rivolta agli utenti nel caso che gli apparecchi vengano impiegati nei ghiacciai dove è possibile che la portata risulti ridotta del 30%. Il momento più delicato della ricerca dei sepolti rimane comunque, per ammissione dei tecnici del DAV, la messa a punto del segnale dopo la ricezione del primo avviso sonoro.

Scarica qui la tabella con i test

 

valangheLogo

web cam provincia Bolzano